La cirrosi è un danno epatico progressivo cronico che si sviluppa per vari motivi.

Le cause della cirrosi possono essere:

  • farmaci;
  • alcol;
  • tossine;
  • epatite virale parenterale;
  • disturbi dello scambio;
  • gravi malattie del tratto gastrointestinale;
  • insufficienza cardiaca, ecc.

Ma indipendentemente dalla causa, i sintomi e il decorso della cirrosi sono quasi gli stessi.

I sintomi della cirrosi

Segni iniziali

Nelle fasi iniziali della malattia, la cirrosi di solito procede nascosta, con l'assenza o la leggera severità dei sintomi scarsi:

  • intossicazione moderata, manifestata da letargia e debolezza, diminuzione delle prestazioni;
  • dispepsia - nausea, mancanza di appetito;
  • sensazione di pesantezza e dolore del carattere arcuato nell'ipocondrio destro dovuto all'aumento delle dimensioni del fegato dovuto alla sua degenerazione grassa;
  • i primi segni esterni di una disfunzione epatica - la comparsa di "stelle" vascolari - telangiectasie e capillari dilatati reticolati; eritema palmare - arrossamento della pelle delle palme, xantomi - placche di grasso sulla pelle (vedi Figura 1);
  • problemi di memoria, attenzione distratta;
  • un aumento delle ghiandole mammarie negli uomini (ginecomastia) a causa di un aumento della concentrazione di estrogeni nel sangue;
  • epistassi ricorrenti;
  • aumenti periodici immotivati ​​nella temperatura corporea.

Симптомы цирроза печени у мужчин

Fig. 1 - Manifestazioni esterne dei sintomi della cirrosi epatica negli uomini.

Il periodo di manifestazioni cliniche pronunciate

L'ulteriore corso della cirrosi è caratterizzato da un aumento della gravità dei sintomi. Due principali sindromi della malattia vengono alla ribalta: ipertensione portale ed insufficienza epatocellulare.

La sindrome da ipertensione portale è causata da un aumento della pressione nel sistema delle vene portale. È caratterizzato dallo sviluppo di ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale), una milza ingrossata e l'aspetto della cosiddetta "testa di medusa". L'ascite è accompagnata da un aumento delle dimensioni dell'addome, mancanza di respiro, sensazione di pesantezza e dolore addominale nell'addome. "La testa di una medusa" è una specie di modello vascolare sulla parete addominale anteriore sotto forma di raggi blu che si irradiano verso il lato dell'ombelico (plesso venoso traslucido) (vedi Figura 1).

La sindrome di insufficienza epatocellulare è causata da una disfunzione epatica dovuta alla morte di epatociti. L'inibizione più pronunciata della sintesi dei fattori della coagulazione e della funzione disintossicante epatica compromessa. A causa della bassa produzione di proteine ​​necessarie per la normale coagulazione del sangue, inizia il sanguinamento. In primo luogo, si osserva il sanguinamento dai capillari e dai piccoli vasi (sangue dal naso, aumento del sanguinamento delle gengive, lividi che compaiono al minimo danno), e poi dalle vene dilatate dell'esofago, sanguinamento gastrointestinale ed emorroidario.

La violazione della funzione di disintossicazione del fegato porta all'accumulo di prodotti metabolici tossici nell'intestino, la loro produzione attraverso la pelle. Di conseguenza, i pazienti hanno secchezza cutanea e prurito, sviluppo di disbiosi ed encefalopatia epatica. L'encefalopatia epatica è un danno alle cellule cerebrali che si accumulano nell'intestino e quindi assorbite nelle tossine del sangue. L'encefalopatia epatica è accompagnata da problemi di memoria, cambiamenti nel carattere, intelligenza e personalità del paziente (pianto, aggressività, ecc.), Insonnia, incubi. L'assorbimento dei metaboliti tossici può anche causare improvvisi aumenti di temperatura (febbre senza infezione).

Allo stesso tempo, i segni di intossicazione crescono: la debolezza progredisce, i pazienti sono costantemente preoccupati per la nausea, il vomito si verifica periodicamente. I pazienti perdono peso velocemente. Allo stesso tempo, l'addome insolitamente grande è particolarmente evidente. Sindrome di colestasi spesso marcata (ristagno di bile) - un cambiamento nel colore della pelle e delle membrane mucose (ittero), prurito.

Fase terminale (finale, finale) della malattia

Nella fase terminale della malattia, tutti i sintomi raggiungono il loro massimo sviluppo, portando a complicazioni che causano la morte del paziente. L'ascite è pronunciata, lo stomaco raggiunge dimensioni enormi. La pelle è secca, flaccida, di colore giallastro, con tracce di graffi e lividi. Le condizioni del paziente sono estremamente gravi, può cadere in un coma epatico o morire per ripetute emorragie dalle vene dilatate dell'esofago o dello stomaco.

Prognosi per la cirrosi

La prognosi della cirrosi negli uomini dipende dallo stadio di rilevazione e dal momento di inizio della terapia. Quanto prima è stata diagnosticata la malattia e avviato il trattamento della cirrosi epatica , tanto più lunga sarà l'aspettativa di vita. Se è possibile eliminare l'azione dei fattori che hanno causato la cirrosi del fegato (alcol, droghe) e il paziente aderisce a tutte le raccomandazioni mediche, la durata della vita con la cirrosi può raggiungere i decenni .

Ma con la recente cirrosi rilevata, la prognosi è scarsa. Ciò è dovuto al fatto che la malattia nelle fasi avanzate si sviluppa in modo incurabile, rapido e costante, portando alla morte in pochi anni o addirittura mesi . È possibile risolvere il problema e salvare la vita del paziente con l'aiuto di un'operazione di trapianto di fegato. Tuttavia, tale operazione è possibile solo in casi molto rari.

Guarda un video sui sintomi, le cause, il trattamento e la prevenzione della cirrosi: